Scorribande di georgiani da Bari in Lombardia e Veneto, accusati di furti in serie e arrestati

Arrestati dalla Squadra Mobile della Questura di Monza e Brianza due cittadini georgiani di 37 e 38 anni, specializzati in rapine e furti in abitazione: il Gip di Monza, nell’ordinanza di custodia cautelare, li accusa di aver commesso una ventina di ‘colpi’ tra la Lombardia ed il Veneto per un bottino di oltre 100.000 euro tra denaro contante, monili in oro e gioielli. Una loro connazionale é stata denunciata a piede libero.

Agli indagati viene contestata in particolare una rapina commessa a Monza il 9 marzo 2022 e una serie di furti in appartamento nelle province di Varese, Cremona, Mantova, Venezia, Vicenza, Treviso e Padova.

Le indagini erano partite dalla rapina in un’abitazione di Monza la sera del 9 marzo 2022 quando i malfattori erano stati messi in fuga dal proprietario, che era in casa, ed erano stati intercettati lungo le scale del condominio, in via Reina, da un poliziotto in pensione: dopo una colluttazione erano riusciti a fuggire. Sul posto erano stati trovati un copriorecchie ed un cappellino abbandonati dai rapinatori e da qui, grazie anche alle immagine delle telecamere di videosorveglianza, gli investigatori sono arrivati ai due georgiani, di fatto senza dimora e gravitanti su Bari.

È stato ricostruito che spesso scattavano fotografie durante i sopralluoghi nei condomini dove poi commettevano i furti, scambiandosi le informazioni tramite le applicazioni di messaggistica istantanea. 

Promo