Migranti, sbarcati a Brindisi i 26 a bordo della Geo Barents. “In Libia al buio tra l’odore di marcio”

Si sono conclude a Brindisi le operazioni di sbarco dei 26 migranti soccorsi dalla Geo Barents in acque internazionali, a largo della Libia. Tra loro anche una donna incinta e otto bambini. La nave di Medici senza frontiere li ha tratti in salvo lunedì scorso a bordo di un’imbarcazione in difficoltà.

“Non c’erano finestre, il nostro respiro creava vapore che ci gocciolava addosso. Era pieno di batteri e germi. Era così buio. Non sapevamo se fosse mattina o notte”, ha raccontato Omar, uno dei naufraghi ai soccorritori a proposito della detenzione in Libia.

“L’unica luce che vedevamo -ha aggiunto- era quando aprivano la porta per gettarci il cibo dentro, ma poi la richiudevano. Il momento più bello è stato quando hanno aperto quella porta e finalmente abbiamo potuto sentire un odore diverso da quello di marcio del posto in cui eravamo”.

(Foto Ansa)

Promo