La squadra di basket Teconswitch di Ruvo onora con gli avversari del Faenza le vittime del maltempo in Emilia Romagna. Minuto di silenzio prima della partita di play off

La testa china e gli occhi lucidi: così, gli atleti del Blacks Faenza hanno vissuto il minuto di silenzio che ha preceduto la prima delle due gare valide per i play off di basket verso la A2 e che è in corso contro il Tecnoswitch Ruvo nel Palacolombo a Ruvo di Puglia (Bari). È stata la Lega nazionale pallacanestro a modificare il calendario in accordo con le due società dopo l’ondata di maltempo che ha colpito l’Emilia Romagna.

“La situazione è talmente grave che il palazzetto dello sport di Faenza è stato utilizzato per accogliere gli sfollati”, ha detto il sindaco di Ruvo, Pasquale Chieco, spiegando in un post pubblicato su Facebook che “i dirigenti della Tecnoswitch Pall. Ruvo di Puglia – Talos Basket Ruvo mi hanno raccontato di come i nostri ragazzi si sono trovati a Faenza proprio nei primi giorni della alluvione e di quanto il Comune di Faenza e la locale Protezione Civile si siano prodigati affinché tornassero a casa sani e salvi”.

“Ho scritto al sindaco di Faenza (Massimo Isola, ndr) per ringraziarlo per l’attenzione che ha dimostrato verso la nostra squadra e per testimoniargli la vicinanza di tutta la comunità Ruvese in questo momento così duro per loro -continua Chieco- Sarebbe bello se il basket potesse diventare il veicolo della particolare vicinanza tra le due città”. I dirigenti e i giocatori della Tecnoswitch hanno deciso di “destinare parte dell’incasso delle due partite a sostegno delle popolazioni colpite dall’alluvione e insieme stiamo organizzando per l’occasione anche una raccolta di fondi”, conclude Chieco. 

Promo