Muore a 45 anni, ad Andria i familiari danno il consenso per la donazione di fegato e cornee

Ancora una notte di sofferenza e amore per la vita. Ad Andria un uomo di 45 anni ha donato fegato e cornee.

“É la dodicesima donazione multiorgano dall’inizio dell’anno ad oggi nella ASL Bt -dice Giuseppe Vitobello, responsabile donazioni- e nei giorni scorsi a Barletta ci sono state altre due osservazioni di morte che purtroppo poi non hanno portato alla donazione. Segno questo della crescita di cultura sulla donazione e della enorme generosità di questo territorio”.

Il consenso alla donazione degli organi dell’uomo di 45 anni di Andria è stato dato dalle sorelle e dal padre. Nelle sale operatorie del Bonomo dirette dal dottor Nicola Di Venosa sono intervenuti i clinici del Policlinico di Bari che hanno prelevato il fegato mentre le cornee sono state prelevate dagli oculisti di Andria e inviate alla Banca degli Occhi di Mestre.

“Ringraziamo la famiglia del giovane donatore per aver trovato la forza e la spinta alla vita necessari per dire ‘sì’ in un momento drammatico -dice Tiziana Dimatteo, direttrice generale ASL Bt- a loro va il nostro abbraccio”.

“Cresce anche il numero delle donazioni di cornee -continua Vitobello- solo nella scorsa settimana ne sono state donate dieci. Dall’inizio dell’anno ne sono state donate 158 anche grazie alla collaborazione con gli hospice di Minervino e Bisceglie”.

Promo