La Giunta regionale della Puglia approva il bilancio di previsione da 1 miliardo e 200 milioni. Invariato il carico fiscale

La Giunta regionale della Puglia ha approvato ieri sera il disegno di legge del bilancio di previsione 2024, da 1 miliardo e 200 milioni di euro lasciando invariato il carico fiscale.

Non vengono diminuite le risorse a sostegno delle politiche sociali. Cinquanta milioni vengono destinati al servizio sanitario regionale, 165 per il trasporto pubblico locale. Viene aumentato fino a 13 milioni di euro il finanziamento del trasporti degli studenti disabili, colpito “dai tagli del governo”, sottolinea la giunta, che la Regione ha conteggiato complessivamente in “43 milioni di euro”.

Nel ddl, che lunedì prossimo verrà sottoposto al Consiglio regionale per l’esame delle commissioni, previsti anche il finanziamento delle scuole di specializzazioni mediche a Lecce e a Taranto, con uno stanziamento per il 2024, rispettivamente, di 5,7 milioni di euro e 1,9 milioni di euro. Deliberato dalla Giunta regionale l’incremento delle risorse finanziarie destinate all’Avviso Pubblico per l’accesso ai servizi socio-educativi per minori tramite l’utilizzo del ‘Buono Servizio Minori’ per l’annualità 2023/2024. La dotazione aggiuntiva ammonta a complessivi 3 milioni e 84 milioni di euro, di cui 2.159.000 per il 2023 e 925.285 per il 2024.

Altri provvedimenti approvati

Approvato dalla Giunta regionale lo schema di accordo tra Regione Puglia e Comune di Isole Tremiti per l’avvio del Servizio educativo innovativo e sperimentale per la prima infanzia denominato ‘Piccolo Gruppo educativo in Biblioteca’. Il servizio, per il quale la Giunta prevede un costo di 70.000 euro a carico del bilancio regionale per l’esercizio finanziario 2023, è volto a realizzare un’offerta di servizi educativi a favore di bambini e bambine con età inferiore ai 3 anni residenti nel Comune di Isole Tremiti, per i quali non esiste alcun servizio educativo e/o di conciliazione per le famiglie.

La Giunta regionale ha approvato il secondo piano dettagliato di utilizzo del Fondo speciale cultura e patrimonio culturale per l’annualità del 2023. Il piano destina complessivi 2.252.000 euro alla promozione e alla realizzazione di attività culturali sul territorio pugliese. 

Al Teatro Pubblico Pugliese, in qualità di soggetto attuatore dell’implementazione del calendario unico regionale delle iniziative di cultura e spettacolo del 2023, viene confermato un importo complessivo di 1.283.000, di cui 1.000.000 euro a titolo di contributo straordinario per la promozione e il sostegno dei Carnevali storici delle Città di Putignano, Manfredonia, Massafra, Gallipoli e Sammichele di Bari, nonché delle città di Apricena, Bisceglie e Santeramo in Colle svolti nel 2023.

La giunta regionale ha approvato la convenzione tra Regione Puglia, Corecom Puglia, Università degli Studi di Bari – Dipartimento For.Psi.Com, Ordine dei Giornalisti della Puglia e Assostampa per la promozione delle attività di interesse collettivo delle organizzazioni del Terzo Settore. La convenzione prevede che, al fine di sostenere la cultura dell’associazionismo e delle realtà associative pugliesi, le organizzazioni del Terzo Settore possano beneficiare di un supporto professionale nella realizzazione di azioni di comunicazione e informazione. Il supporto verrà assicurato da giovani giornalisti o aspiranti giornalisti indicati dall’Ordine dei Giornalisti e dal Dipartimento For.Psi.Com dell’Università degli Studi di Bari. I giornalisti saranno selezionati, secondo le indicazioni di Assostampa, attingendo alle liste degli iscritti disoccupati Inpgi e tra i praticanti del master in Giornalismo. La copertura finanziaria del provvedimento è di 20.000 euro. 

Promo