Portuali di Taranto, il Governo riduce l”indennità a tre mesi. Pagano (PD) “Una umiliazione per i lavoratori”

“Se prorogare di soli 5 mesi l’indennità per i portuali di Taranto era già una beffa, scoprire che il Governo l’ha addirittura abbassata a 3 mesi equivale a una vera e propria umiliazione delle speranze di questi lavoratori”.Così Ubaldo Pagano, deputato pugliese del Partito Democratico.

“Tutti sanno da tempo -aggiunge- quali sono le esigenze dell’agenzia del lavoro portuale di Taranto (TPWA) e tutti sanno quant’è importante in questa fase garantirne la piena operatività e continuare ad assicurare un sostegno al reddito dei circa 330 lavoratori ancora da ricollocare. È per questo che avevo presentato un emendamento alla manovra, purtroppo ignorato, con una proroga di altri due anni. Il Governo Meloni invece fa il gioco delle tre carte: fino a due giorni fa il decreto ‘Milleproroghe’ prevedeva 5 mesi di proroga e 4 milioni di euro per le indennità di mancato avviamento. Oggi scopriamo che il testo ufficiale del provvedimento dimezza sia la proroga e che i fondi. Se abbiamo ormai chiaro che a questa destra di Taranto non importa proprio nulla -conclude- siamo sempre più stupiti dall’atteggiamento dei parlamentari di maggioranza del territorio, che si voltano dall’altra parte ogniqualvolta dovrebbero intervenire e far valere le ragioni della comunità tarantina”. 

Promo