Attacchi sessisti contro assessora a Lecce, “Non è la prima volta. Occorre reagire per dire ancora e con sempre più forza: basta”

“Stavolta è toccata a me essere il bersaglio. Non è mica la prima volta eh, perché nella vita di una donna succede. Già, succede. Lo dico senza alcuna rassegnazione ma con la mia più piena consapevolezza possibile, che sappiamo non essere mai abbastanza, considerando il dramma che troppe donne vivono e che ci riguarda tutti”. Così l’assessora alle Politiche Urbanistiche e alla Rigenerazione urbana del Comune di Lecce, Rita Miglietta, commenta sul suo profilo Facebook gli attacchi sessisti e offese a sfondo sessuale, sempre sul social network, a commento di un post sulla darsena della marina salentina.

“Non mi succedeva -aggiunge- da molto tempo, e, come oggi, mi capita sempre troppo spesso di provare malessere profondo quando succede ad un’altra donna o ad un altro uomo, quando succede all’essere umano”. Ma l’assessora si dice “fortunata” non solo per le sue “difese interiori, affettive e sociali”, ma perché “questa esperienza amministrativa e comunitaria -insiste- è ricca di donne e uomini straordinari nella quale la voce, l’azione e la sensibilità delle donne è cifra quotidiana dell’interesse pubblico, del fare insieme agli uomini, ed è scandita dall’esercizio quotidiano al rispetto delle istituzioni, alla dignità, al merito delle questioni e mai all’insulto, l’aggressione, il dileggio, la volgare mortificazione dell’essere umano, delle istituzioni, della cosa pubblica e dei diritti”.

Miglietta parla di “un’esperienza importante” che l’ha resa “più forte e capace di riconoscere la soglia che segna l’inizio di un atteggiamento, un gesto, una parola lesiva della dignità e che voglio sottolineare, perché penso serva per dire ancora e con sempre più forza: basta”. La lista “Lecce Città Pubblica” in una nota esprime vicinanza “alla propria assessora e confida che la giustizia farà il suo corso, perché comportamenti come questi non restino impuniti”.

Promo