“Strade sicure” a Bari con 141 militari dell’Esercito, Bellomo (Lega): “Un segnale di attenzione del Governo”

“Non c’è sicurezza dei cittadini che non passi attraverso un sempre maggiore controllo del territorio. Lo sa bene la Lega, lo sa bene il nostro leader Matteo Salvini, lo sanno bene il ministro Piantedosi e il sottosegretario Molteni. Impiegare in tutta Italia 6800 militari nel progetto “Strade sicure”, ben 1400 in più rispetto allo scorso anno, 800 dei quali nel presidio delle stazioni ferroviarie, è un chiaro segnale di attenzione su un tema particolarmente sentito dalle persone oneste”. Lo dichiara Davide Bellomo, componente della Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati.

“A Bari saranno 141, il 20 per cento in più, i nostri ragazzi in divisa che faranno sentire la loro presenza al fianco dei cittadini e delle forze dell’ordine, pronti a intervenire qualora se ne presentasse la necessità. La vigilanza, la prevenzione, la legalità non sono concetti astratti, ma si garantiscono attraverso atti concreti. La Lega fa parlare i fatti. Altri, da troppo tempo al governo della nostra regione, fanno solo chiacchiere. Con distintivi sbiaditi di un consenso che ormai non hanno più” ha concluso Bellomo. 

Promo