Bip arriva a Bari con la nuova sede. Previste 200 assunzioni

Prosegue da Bari, e presto anche da Lecce, il progetto di valorizzazione del Sud avviato nel 2021 da Bip. La multinazionale della consulenza ha infatti inaugurato oggi la sua sede nel cuore del capoluogo pugliese, dove sono già al lavoro circa trenta dipendenti -neo assunti o rientrati in Puglia da Roma e Milano- ai quali nei prossimi mesi si affiancheranno circa 200 persone.

Alla presentazione sono intervenuti, fra gli altri, il presidente di Bip Nino Lo Bianco, il sindaco di Bari Antonio Decaro, l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Alessandro Delli Noci e il managing partner Italy di Bip, Alberto Idone.

Dopo le aperture in Sicilia, la multinazionale ha scelto la Puglia per offrire nuove prospettive lavorative e permettere lo sviluppo di competenze in ambito digital e innovation, valorizzando le potenzialità del Mezzogiorno. In questa prospettiva, il prossimo 26 gennaio nei nuovi uffici di Bip si svolgerà il Bip talent discovery day, una giornata dedicata a laureandi e neolaureati in materie ingegneristiche, economiche e Stem per vivere un’esperienza introduttiva nel mondo della consulenza. I partecipanti incontreranno il team Hr e i professionisti della multinazionale per mettersi alla prova con business case su tematiche di project management e digital innovation.

“Cerchiamo persone che abbiano una grande curiosità per le tecnologie -ha detto Idone-, ma anche passione e un background di tipo Stem, quindi in materie ingegneristiche e matematiche”. “Contiamo -ha aggiunto- di sfornare talenti nel settore digitale e di farli crescere. L’idea è di avere una ricaduta occupazionale importante sul territorio, con 200 unità da reclutare nel giro di un anno”. Idone ha concluso che “gli accordi con le università sono già in piedi, quindi contiamo di investire e di avere un grande ritorno in termini di energia dal territorio”.

Promo