Commissione di inchiesta sui rifiuti indaga su sversamenti a Barletta. “Verificheremo se provengono dalla Campania”

“Sono territori complicati, dove c’è il fenomeno dello sversamento di rifiuti che deturpa un paesaggio stupendo. E per capire questo fenomeno la commissione d’inchiesta ha aperto un fascicolo e andremo avanti in questa direzione finché non avremo chiarezza”. Lo ha detto Jacopo Morrone, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e ad altri illeciti ambientali e agroalimentari, a margine di un incontro in prefettura a Barletta e dopo aver svolto sopralluoghi in aree su cui sono stati sversati rifiuti.

“Noi -ha aggiunto- abbiamo un filone di inchiesta che riguarda la Terra dei fuochi e sarà da verificare se parte degli sversamenti” visti tra Bari e il nord Barese “provengono proprio da quei terreni, dalla Campania in particolare”. Per Morrone “sembra esserci anche un traffico più ingente che riguarda un passaggio per i porti pugliesi per poi andare in territori di altri Stati”.

Prima di raggiungere la prefettura, la delegazione di parlamentari ha effettuato un sopralluogo su un terreno di Barletta su cui erano state abbandonate delle ecoballe. Si tratterebbe “di uno sversamento da parte di un bilico di rifiuti di tutti i tipi e bisognerà accertare da dove provengono”, ha spiegato Morrone sottolineando che la presenza di rifiuti “è un costo per il proprietario di quel terreno che deve smaltirlo o del Comune” con il rischio che possano “diventare roghi e quindi inquinamento”.

Secondo il presidente della commissione, l’abbandono di rifiuti non sarebbe “quasi mai” responsabilità di “cittadini ma della criminalità organizzata”.

(Immagine illustrativa di repertorio)

Promo