Calci e pugni a minorenni alla fermata di un autobus a Brindisi, arrestati 15enne e 16enne

I carabinieri della Stazione di Brindisi Centro hanno eseguito una misura di custodia cautelare in carcere presso l’istituto penale per minorenni nei confronti di un 15enne e di un 16enne accusati di atti persecutori, rapine, lesioni personali aggravate nei confronti di due minorenni. L’accusa è stata mossa in concorso con due maggiorenni nei cui confronti procede la locale Procura della Repubblica. Il provvedimento restrittivo è stato emesso dal Tribunale per i Minorenni di Lecce su richiesta della Procura della Repubblica per i Minorenni di Lecce.

I fatti risalgono al mese di agosto 2023, quando i minori, mentre si trovavano in tarda serata nei pressi della fermata dell’autobus al Parco Cesare Braico di Brindisi, furono aggrediti con calci e pugni da un gruppo, e finirono in ospedale. L’analisi delle immagini acquisite dai sistemi di videosorveglianza hanno consentito di identificare i responsabili.

Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che gli indagati avevano iniziato a molestare i due minori già all’interno di un autobus di linea nella tratta urbana. Uno sarebbe stato deriso e vessato per il suo aspetto fisico e poi aggredito. È emerso che gli atti di bullismo si sarebbero verificati anche in precedenza, sempre sul bus di linea urbana, mediante molestie di natura verbale a sfondo sessuale, culminate, in un caso, con la visione di un video a contenuto pornografico. 

Promo