“Stai zitta”, diventa un caso il consigliere comunale che impone il silenzio ad una collega a Corato

“Stai zitta”, cosi il consigliere comunale di Corato, Giulio D’Imperio (Democrazia Solidale), si è rivolto ieri sera alla sua collega Nadia D’Introno (Pd) durante i lavori in Consiglio. Durante un intervento di D’Imperio, D’Introno l’avrebbe invitato fuori microfono ad attenersi ai punti iscritti all’ordine del giorno, a quel punto D’Imperio ha replicato con un perentorio “stai zitta”.

Immediatamente è intervenuta la presidente dell’assise comunale, Valeria Mazzone, che ha interrotto D’Imperio rimproverandolo per la frase pronunciata. Ne è nata una polemica politica accesa e c’è chi ritiene che si sia trattato di una manifestazione esplicita di sessismo. “Il Partito democratico di Terra di Bari -si legge in una nota- esprime la sua ferma condanna per l’attacco verbale ricevuto dalla consigliera Nadia D’Introno durante il consiglio comunale di Corato di ieri. Tale episodio, avvenuto in prossimità della celebrazione dell’8 marzo -Giornata Internazionale della Donna-, assume un significato ancor più grave e inaccettabile. Il rispetto verso i rappresentanti eletti, in particolare verso le donne impegnate in politica, è fondamentale per il mantenimento di un dibattito civile e costruttivo all’interno delle istituzioni. Attacchi di questa natura non solo minano l’integrità personale degli individui coinvolti, ma rappresentano anche un attacco ai valori democratici e all’uguaglianza di genere che il nostro partito sostiene con vigore”.

“Il Partito democratico -prosegue la nota- si stringe attorno alla consigliera D’Introno e a tutte le donne che, ogni giorno, lavorano per il progresso della nostra società, spesso affrontando ostacoli e pregiudizi. Ribadiamo il nostro impegno a combattere ogni forma di discriminazione e violenza verbale, e continueremo a lavorare per un ambiente politico più inclusivo e rispettoso”. 

Promo