Ex Ilva, a Taranto gli ucraini di Metinvest potenziali acquirenti della fabbrica

Sono all’ex Ilva di Taranto e concludono oggi la loro visita, gli imprenditori ucraini di Metinvest. Questo gruppo é fra quelli stranieri che hanno dichiarato il proprio interesse a investire in Acciaierie d’Italia in amministrazione straordinaria, società per la quale i commissari Fiori, Quaranta e Tabarelli avvieranno dal prossimo mese le procedure di assegnazione. I rappresentanti di Metinvest visiteranno oggi altiforni e acciaierie e da domani saranno tra Genova e Novi Ligure dove AdI ha altri stabilimenti.

La visita di Metinvest segue quella degli indiani di Vulcan Steel e Steel Mont avvenuta la scorsa settimana. Da quanto si apprende, Metinvest avrebbe espresso il suo interesse per l’ex Ilva. La visita odierna é informale -così come lo é stata quella della scorsa settimana- e potrebbe preludere ad una iniziativa più specifica in vista dell’assegnazione dell’azienda.

Metinvest ha avuto in Ucraina i propri impianti gravemente danneggiati a causa della guerra intrapresa dai russi. Il gruppo, forte della disponibilità di materie prime per la produzione dell’acciaio, ha quindi cominciato a ricostruire all’estero una propria capacità produttiva. Metinvest é impegnato in un progetto nell’area di Piombino: un forno elettrico, 2 miliardi di investimento e 1.500 occupati. I lavori a Piombino dovrebbero cominciare a fine anno.

Promo