“Linea Verde Estate” in Puglia lungo le coste del Gargano. Da Biccari a Vieste passando per Vico e Peschici

Da Biccari a Vieste, lungo le coste del Gargano, in Puglia. È il viaggio di Linea Verde Estate con Angela Rafanelli e Peppone Calabrese, in onda domenica 23 giugno alle 12.20 su Rai 1.Si parte dalle caratteristiche vie del centro storico della perla del Gargano, Vieste, e si arriva al porto della cittadina. Qui con Jorge Lorenzo Guerrero, ex campione di MotoGp, vi va alla scoperta della suggestiva ruota panoramica che si affaccia sulle isole Tremiti con un’altezza di 32 metri, 24 vetture, un impianto di illuminazione a led di ultima generazione.

A Biccari, suggestivo borgo vicino Foggia, si pratica la coltivazione dei grani duri per la produzione di una pasta di alta qualità. L’idea è di creare prodotti d’eccellenza da un’agricoltura sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Si prosegue, poi, verso Salata, il complesso cimiteriale di epoca paleocristiana con il maggiore sviluppo del Gargano, tra Peschici e Vieste, dove sgorga una sorgente che affiora da una grotta, con oltre 300 tombe scavate nella roccia. Non solo pasta: nel cuore dei Monti Dauni, si fa una tappa sensoriale alla scoperta dell’olio di Biccari, prodotto d’eccellenza riconosciuto a livello nazionale, e dei progetti per il recupero dei terreni incolti e degli uliveti abbandonati.

A Vico del Gargano c’è, invece, tutta la magia del “borgo dell’amore” con le celebrazioni per il suo Santo patrono, San Valentino. Qui si trovano il vicolo del bacio, strettissimo e leggendario, il voto d’amore affidato al pozzo delle promesse, i colori del sole, dal rosso del cuore al giallo dei limoni. In contrada Torrione, vicino Vico del Gargano, parla Michele, che ha deciso di rimanere sul Gargano e di dedicarsi all’allevamento delle vacche di razza podolica. La sua è una coraggiosa scelta di vita sostenuta da uno smisurato attaccamento per i suoi animali e da una forte passione per le tradizioni tramandate di padre in figlio. E ancora, Peschici, la straordinaria creatività di Rocco e Peppino, i “cantastorie” della terracotta con storie fatte di argilla, di terracotta e di favole raccontate sulla ruota di un vecchio tornio.

Gran finale a Vieste, in un caratteristico trabucco appena restaurato, dove ci si scambiano le emozioni condivise di un viaggio giunto al termine.

Promo