Autonomia, il consiglio della Regione Puglia prepara il quesito per il referendum abrogativo

L’ufficio legislativo del Consiglio regionale pugliese ha predisposto la delibera per chiedere il referendum abrogativo della legge sull’Autonomia differenziata. Il quesito è pronto ed è stato elaborato sulla falsa riga di quello predisposto già dall’Emilia Romagna, adesso la palla passerà ai consiglieri regionali che dovranno discuterlo e votare.

“Siamo pronti con la definizione di un quesito condiviso -spiega la presidente del Consiglio regionale, Loredana Capone-, sulla base di quello elaborato dall’Emilia Romagna, e nei prossimi giorni lo porteremo in Consiglio”. Un quesito che altro non è che “la richiesta di ammissibilità del referendum alla Corte costituzionale”.

“Ovviamente -ha aggiunto Capone- tutto questo richiede un confronto, che ci sarà ampiamente in Consiglio regionale, ma richiede anche che ci sia mobilitazione popolare. Stiamo lavorando anche con la raccolta delle firme, con le quali si chiederà ulteriormente alla Corte costituzionale l’ammissibilità del referendum. Si tratta di una legge che incide in maniera grave sulle Regioni, non solo del Sud ma più gravemente sul Sud. Lede una serie di diritti e prerogative delle Regioni”.

Promo