Sindaci Brindisi e Lecce scrivono al ministro Carfagna: “Riavviamo Contratto Istituzionale di Svilupppo”

250

Appello dei sindaci di Brindisi e Lecce, Riccardo Rossi e Carlo Salvemini, alla ministra per il Sud, Mara Carfagna, affinché il governo riprenda la discussione e la pianificazione del Contratto istituzionale di sviluppo (Cis).

I due amministratori locali hanno scritto una lettera alla ministra, inviata questa mattina. Nella missiva Rossi e Salvemini ricordano che “l’istruttoria del Cis Brindisi-Lecce è rimasta sospesa, in virtù degli avvicendamenti nei Dicasteri”.

“Il percorso per la definizione dello strumento è iniziato nel luglio del 2019, con il ministro Barbara Lezzi e, successivamente, proseguito con il ministro Giuseppe Provenzano che lo ha implementato, estendendo le aree di intervento ai comuni della Provincia di Lecce a Nord della città di Lecce e a quelli della Provincia di Brindisi a Sud della città di Brindisi”, hanno scritto Rossi e Salvemini.

“In questo modo si è tracciata un’area vasta, da Lecce a Brindisi, con la cerniera dei comuni tra le due città” , hanno ricordato. “Nel percorso compiuto è stata Invitalia l’agenzia individuata per la raccolta delle proposte di intervento da finanziare attraverso il Cis. Siamo oggi, a circa due anni dall’attivazione di questo percorso, a chiederLe cortesemente un tavolo ove fare il punto della situazione e riavviare l’istruttoria per la definizione del Cis”, concludono i sindaci di Brindisi e Lecce.

Promo